Pareti

Parlando di pareti, le situazioni che si possono presentare sono davvero molte.

Per le pareti perimetrali, ad esempio, la tecnica "tradizionale" di isolamento è quella di realizzare una doppia muratura, creando un'intercapedine all'interno della quale può essere posizionato l'isolante termoacustico prescelto. In questa applicazione, le tipologie di isolante più utilizzate sono le lane di vetro, per le loro caratteristiche di ottime prestazioni termiche abbinate al potere fonoassorbente tipico dei prodotti fibrosi nonché ai loro costi contenuti, oppure prodotti sintetici come il polistirene espanso estruso (XPS) o sinterizzato (EPS), eventualmente addittivato con grafite, o il poliuretano espanso rigido (PUR).

Nelle pareti divisorie interne all'edificio che separano diverse unità immobiliari, invece, l'aspetto principale è legato all'isolamento acustico. In questo caso, i prodotti fibrosi (lana di roccia o di vetro, fibra di legno, fibre vegetali diverse) sono i più indicati a realizzare quell'effetto "massa/molla/massa" necessario ad assicurare un ottimale fonoisolamento.

Inoltre, con le tecniche di edilizia a secco (cartongesso e lastre similari), è possibile realizzare pareti e contropareti estremamente efficaci sia dal punto di vista della velocità e semplicità di esecuzione, che delle prestazioni termoacustiche, che della versatilità architettonica anche quando si debbano modificare in un secondo momento le disposizioni degli ambienti.

     Alcuni esempi.
pareti interne  

Per le pareti interne

L'utilizzo di una controparete costituita da un materiale fibroso (ad esempio, un isolante in lana minerale) protetto con una o più lastre di gesso rivestito, applicata direttamente sulla struttura muraria esistente consente di ottenere un notevole incremento dell'isolamento acustico tra due alloggi confinanti, conferendo anche un buon isolamento termico.

 

     
intercapedini  
Per le intercapedini perimetrali o nei divisori interni realizzati con tecnica "tradizionale" l'isolante viene inserito tra due muri. Per l'acustica è importante anche realizzare un rinzaffo di intonaco interno ad uno dei due muri, in modo da chiudere completamente le fughe tra i blocchi della muratura stessa, oltre ad inserire il più idoneo isolante fibroso o multistrato.

CUNEO ISOLANTI srl - P.I. 03147610046